martedì 24 aprile 2012

46 donne morte dall'inizio dell'anno

La riflessione

Sono 46 le donne uccise dall'inizio dell'anno, lo dicono le statistiche.
650 donne uccise dal 2005 in Italia, quasi sempre vittime di quel partner che un giorno disse “ti Amo da morire”, o da ex, familiari, conoscenti o colleghi di lavoro.
Amore è dare la vita per l'altro non toglierla.

Commento di un'amica

Hai ragione Eugenio, ormai le morti di donne per mano di uomini che ne rivendicano il possesso piuttosto che averne rispetto sta movimentando un pallottoliere che non dovrebbe esitere in un paese civile. Bisogna cambiare la testa dei maschi e non solo nei confronti delle donne visto che tra loro si uccidono per una sigaretta, un parcheggio o il volume della televisione al piano di sotto. Ma è concepibile privare una persona della vita perchè "ci dà fastidio" il suo comportamento? Non dico che le donne siano meglio (chi mi conosce sa che se ci sono sulla torre un uomo e una donna per principio butto la donna) penso semplicimente che gli uomini, cresciuti con la consapevolezza di essere superiori e autorizzati a fare ciò che vogliono, facciano una gran fatica a mettersi in discussione e dividere la loro libertà con quella degli altri e nel rispetto di quella altrui. Non accettano che i tempi cambiano e dal loro canto le donne premono sull'acceleratore di una parità che vuole diventare sempre più superiorità. Purtroppo la vita è caotica e piena di problemi e l'aggressività si sfoga in gesti bestiali nei confronti di chiunque. Se ci pensi le notizie di violenze a donne, bambini, animali e all'ambiente stesso ci fanno capire che darsi una calmata dovrebbe diventare un imperativo.


La mia risposta
Grazie per il tuo verissimo commento. In effetti poi la violenza si esprime anche sui bambini e su ogni forma di creatura umana.
Si gettano pargoli nel tevere, si picchiano sino a farli morire, si buttano nelle immondizie.
Quello che per me manca o si è perso, è la dignità di essere umano, di essere vivente.
L'uomo e la donna sono uguali, pur essendo sessualmente diversi, poichè hanno pari dignità e per ciò vanno rispettati entrambi nello stesso modo.
Bisogna riscoprire cosa significa amare, non ha nulla a che vedere con il desiderio di possedere a cui tutti ci stiamo inchinando. I fiori si ammirano, si annusa il loro profumo, si accarezzano non si strappano.
Ciao

Nessun commento:

Posta un commento